Regione Veneto

Due opere pubbliche sotto i riflettori

Pubblicata il 23/04/2019

Ai blocchi di partenza i lavori di realizzazione della attesa rotatoria sulla provinciale. Verso la conclusione l'intervento di ampliamento, adeguamento sismico e miglioramento energetico della Scuola dell'Infanzia di Monticello di Fara

 

A Sarego due opere pubbliche sotto i riflettori: una sta per iniziare e l'altra è nella fase conclusiva.
Subito dopo Pasqua partiranno i lavori di realizzazione della attesa rotatoria del centro, a ridosso del Municipio, nel trafficato incrocio tra via De Gasperi, via Roma, via Grotte e via Manzoni. L'avvio del cantiere è stato posticipato di un paio di settimane rispetto a quanto previsto per concomitanti impedimenti dell'impresa appaltatrice. Ora tutto è pronto: la conclusione dei lavori, salvo imprevisti, è fissata per l'8 luglio. Il costo dell'intervento è di 150mila euro, 75mila dei quali messi a disposizione dalla Provincia. Sarà così risolta la problematicità di uno dei punti critici della viabilità comunale, con un'ulteriore attenzione rivolta agli attraversamenti pedonali sulla provinciale che saranno resi più visibili. Contestualmente all'intervento sarà anche riqualificata la porzione di piazza sul lato degli esercizi commerciali, dove saranno ricavati dei parcheggi e un percorso pedonale protetto.

Si tratta della riqualificazione del fulcro del territorio del Comune - spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici Naike Scatton -, che oltre alla riqualificazione della piazza porterà anche un beneficio ambientale.”
“Finalmente si mette in atto l'adeguamento normativo dell'incrocio - commenta il Vicesindaco e Assessore alla Viabilità e Sicurezza Veronica Dalla Pria -, con più sicurezza per i pedoni e meno rischi di incidenti.”

Si stanno invece avviando alla fase terminale i lavori di ampliamento, adeguamento sismico e miglioramento energetico della Scuola dell'Infanzia di Monticello di Fara. L'importante intervento, iniziato l'estate scorsa, è consecutivo all'ampliamento delle aule e all'adeguamento del salone degli anni precedenti. Il costo dell'opera ammonta a 850mila euro, di cui ben 750mila attinti da un contributo della Regione. Attualmente si stanno effettuando i lavori sul tetto e la conclusione del cantiere è prevista per inizio autunno.
“Quando sarà finito l'intervento - afferma l'Assessore Naike Scatton - avremo una scuola sicura, con spazi adeguati per i bambini e maggiore efficienza dal punto di vista energetico. È un investimento per il futuro.”



Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto