Comune di Sarego

Bocciato il nuovo progetto minerario della Buzzi Unicem (ex Cementizillo): accolte le osservazioni del Comune, delle associazioni e dei cittadini.

Pubblicata il 25/10/2017

Stamattina la commissione tecnica regionale V.I.A.(valutazione di impatto ambientale) a Venezia ha definitivamente bocciato il nuovo progetto presentato dalla Cementizillo (oggi Buzzi Unicem) per la "coltivazione" del cantiere Bertozzo.

 

Una buona notizia che arriva dopo quasi due anni dalla presentazione del progetto, grazie anche all'interessamento costante da parte dell'Amministrazione di Sarego.

Fin dall'inizio abbiamo infatti presentato puntuali osservazioni a proposito di criticità ambientali, paesaggistiche, viabilistiche... chiedendo il rigetto di un progetto devastante ed insostenibile.

Insieme a noi hanno presentato altre osservazioni associazioni e cittadini sensibili al problema.

 

Nonostante il progetto avesse ottenuto il via libera dal punto di vista paesaggistico, la commissione V.INC.A. (valutazione incidenza ambientale) ha successivamente imposto alcune prescrizioni, la più importante delle quali ha stabilito che si deve escludere dall'area di scavo la parte interessata da un habitat prioritario tutelato a livello europeo.

Questo ha comportato la bocciatura da parte della successiva commissione V.I.A. Stamattina, in quanto l'esclusione di questa Porzione di cantiere comporterebbe il dimezzamento della superficie lavorata rendendo così impraticabile ed insostenibile la coltivazione.


In sede di V.INC.A. e di V.I.A. quindi sono state confermate le perplessità da noi sottolineate dall'inizio e ribadite anche nelle controdeduzioni alla modifica del progetto successivamente presentata dalla ditta.

Nel corso della commissione l'assessore Zambon ha sottolineato a questo punto la necessità di provvedere con rapidità al ripristino del cantiere tuttora aperto secondo il precedente progetto per ottenere una ricomposizione ambientale di una zona deturpata da ormai troppo tempo.