Comune di Sarego

Storia del comune

Sulle pendici dei colli di Sarego sono stati rinvenuti frammenti di vasellame in terracotta risalenti a due-tremila anni fa. Tra il II e il I secolo A.C. il territorio fu marcato dalla centuriazione romana specialmente a nord-ovest di Monticello di Fara; attorno a Ca' Quinta, infatti, furono scoperti all'inizio del 1900 i resti di una villa romana con pavimentazione a mosaico, oltre a vari altri reperti. La chiesetta di S.Giustina (oggi scomparsa) attesta l'antichità l'evangelizzazione protocristiana avventuta attorno al III-IV secolo D.C.. Del periodo longobardo rimangono ancora numerosi toponimi. Gli storici del passato riferiscono di un "antichissimo" castello che fu dei nobili "da Serego" presenti sul posto già prima del Mille. Il territorio di Sarego fu saccheggiato dai padovani nel 1313, e all'inizio del 1500 venne invaso dall'esercito imperiale al tempo della guerra di Cambrai. Di antica origine sono le chiese parrocchiali, ricostruite nel tempo, di S.Maria Assunta a Sarego e di S.Maurizio a Meledo, come pure il monstero di S.Eusebio tutti ricordati nel secolo XIII. Numerose ville punteggiano il territorio:la cinquecentesca Villa Manzoni a Sarego, Villa Arnaldi a Meledo Alto (sec XVI); Villa "Ca' Quinta" a Monticello di Fara, conserva un portale tardo cinquecentesco; Villa Trissino a Meledo, opera incompiuta del Palladio(1559-1567), la scenografica Villa da Porto "" la Favorita del Muttoni(1715) oltre a vari complessi padronali con cappelle gentilizie fra cui Ca' Velo, il "Palazzetto", Ca' Viviani ecc


 

 

"La vita è un insieme di luoghi
e di persone che scrivono il tempo.
Il nostro tempo.
Noi cresciamo e maturiamo
collezionando queste esperienze.
Sono queste che poi vanno a definirci.
Le pagine di questo libro sono dedicate a Voi"

Disponibile presso:
-Sede Storica Comune Sarego(Segreteria)
-Banca Popolare Vicenza (Meledo)
 
Importo per la sola copertura del rimborso spese pari ad € 10,00