Regione Veneto

SOLIDARIETÀ ALIMENTARE: c'è tempo fino all'8 aprile per inviare le domande.

Pubblicata il 31/03/2020

L'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile, ha assegnato a Sarego un importo di EURO 38.910,53 per l’acquisto di generi alimentari.

C'è tempo fino a mercoledì 8 Aprile per presentare le domande.
 
In relazione alla situazione economica determinatasi per effetto delle conseguenze dell’emergenza COVID-19, il Ministero dell'interno ha disposto in via di anticipazione (e con successivo reintegro), il pagamento di un importo pari ad euro 400.000.000,00 da contabilizzare nei bilanci degli enti a titolo di misure urgenti di solidarietà alimentare. 

Come sono state ripartite le risorse stanziate:
  • l'80% è ripartito in proporzione alla popolazione residente di ciascun comune;
  • il restante 20%, in base alla distanza tra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale (i valori reddituali comunali sono quelli relativi all’anno d’imposta 2017, pubblicati qui dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’economia e delle finanze). 

Come e quando presentare la domanda di bonus alimentare a SAREGO
Tra poche ore sarà pubblicato sul sito del Comune di Sarego il bando per accedere ai BONUS DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE per l'acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. I requisiti necessari per l'accesso al bonus sono::
  • Avere la residenza nel Comune di Sarego;
  • Essere in condizione di difficoltà economica a causa della sospensione dell’attività lavorativa in attuazione alle misure di contenimento del contagio da coronavirus;
  • Essere privi di reddito sufficiente a garantire i bisogni alimentari.
Tali requisiti vanno presentati tramite un'autocertificazione (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del DPR 445/2000) con responsabilità penale in caso di falso per il reato di cui all’art. 495 c.p.
L’Amministrazione si riserva di effettuare controlli o di chiedere integrazioni documentali bancarie o fiscali sulla situazione patrimoniale del beneficiario.

Nella gestione delle risorse verrà data priorità ai nuclei familiari che non hanno alcun sostegno pubblico (ad esempio, cittadini che già beneficiano del Reddito di Cittadinanza, Reddito di inclusione, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale). 
L'autocertificazione da compilare sarà allegata al bando e quindi scaricabile dal sito. La stessa andrà spedito via mail all'indirizzo: protocollo@sarego.gov.it accompagnata dalla scansione del documento di identità di chi lo presenta e degli ulteriori documenti utili alla gestione della domanda.

Il modulo verrà fornito anche in formato cartaceo nell'atrio della sede comunale a disposizione della cittadinanza, al fine di agevolarne la distribuzione in particolare per chi non può stampare il modulo. Solo in questo caso, la domanda va consegnata a mano, al protocollo comunale, previo appuntamento (telefonando al numero 0444/830744 interno 811) e rispettando i limiti d’accesso attualmente in vigore (si accede alla sede comunale un cittadino alla volta, adottando tutte le misure di sicurezza e prevenzione del contagio da CODID-19 e senza creare assembramenti).

Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.

Le domande pervenute saranno esaminate ed istruite dal Servizio Sociale comunale che predisporrà una graduatoria, formulata in relazione al bisogno legato strettamente all’emergenza in corso.
Nel caso in cui tale graduatoria non esaurisca le risorse economiche a disposizione, il Comune valuterà ulteriori richieste pervenute oltre termine fino a concorrenza delle stesse.
Il bando rimarrà valido fino all’esaurimento delle somme disponibili.

Informazioni potranno essere richieste a: Ufficio Servizi Sociali telefono 0444/830744 dal lunedì al giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 



Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto